Villa Edvige Garagnani, Via Masini 11 a Zola Predosa

Tel. + 39 366 8982707 - info@visitcollibolognesi.it

Lunedì-Mercoledì-Giovedì e Venerdì 9.00-13.00 e 14.00-18.00 / Sabato 9.00-13

L'alta Valle del Lavino

Questo itinerario si snoda tra le bellezze dei Colli Bolognesi nel territorio di Monte San Pietro.

Si può iniziare dal parcheggio antistante l'Osteria del Pilastrino di Calderino per avventurarsi, dopo una gustosa sosta, in un percorso ad anello nel territorio di Monte San Pietro.

Si parte in direzione Montepastore.

Dove è poi possibile riempire le proprie borracce (presso l'incrocio di Via Varsellane) e ammirare splendidi panorami (un buon punto d'osservazione si trova di fronte al ristorante Aquila Nera). E dove  sono presenti diverse attività e strutture ricettive dove gustare e acquistare ottimi prodotti enogastronomici del territorio:

Ristorante Aquila Nera

Antica Trattoria Belletti (bottega storica)

Agriturismo Ca' di Piaza

agriturismo Ca' del Buco

Alimentari Franchi Dario (bottega storica)

Macelleria e salumeria Comani 

Si prosegue verso la torre di Montepastore per poi dirigersi verso Monte Severo fra castagneti storici, tratti del fiume Lavino e altri affascinanti panorami del paesaggio montano.

Presso la località La Borra è possibile riempire di nuovo le proprie borracce e gustare la cucina del territorio presso la Trattoria Amelia (bottega storica).

E' inoltre presente un punto votivo con un inginocchiatoio da cui è possibile vedere la Basilica di San Luca sul Colle della Guardia di Bologna (presso l'intersezione fra via Bonzara e via Rasilio).

Se si desidera è possibile effettuare una deviazione lungo la Via Crucis fino alla croce del Monte Bonzara dove sono presenti i resti della Rocca di Bonacciara e da cui si gode anche di una vista panoramica a 360° gradi.

La croce risale al 1934 ad opera di Pietro Beghelli, di Ronca che la pose all’interno del perimetro dell’antica rocca, risalente circa alla fine del 1200, e a pochi metri dall’ingresso della grotta che, secondo la leggenda popolare, ospiterebbe le fate e sbucherebbe sul Monte di Vignola.

Oltre all'inginocchiatoio presso via Bonzara (intersezione con via Ronca) sono visibili due maestose querce secolari.

Proseguendo verso San Chierlo e possibile ammirare il paesaggio agrario con i suoi filari di vigneti.

Il territorio di Monte San Pietro rientra infatti nella produzione dei vini dei Colli Bolognesi DOC (vedi anche pagina Prodotti tipici) che è possibile degustare presso le cantine della zona come, ad esempio, la Cantina Bonzara.

Proseguendo ancora si passa per la località Rovere dove è presente un tipico esempio di casa padronale del '700, che svolgeva il ruolo di punto di controllo dei terreni della tenuta (se interessati a Ville Storiche, si può consultare la pagina relativa). Da qui inoltre, ridiscendo per compiere il percorso e tornare al punto di partenza, si può avere una visione del tratto compiuto.

Torna alla voce Itinerari a piedi

Torna alla voce Pedalando